Posted by on nov 10, 2021 in Archivio Eventi, Eventi, Main |

Siamo lieti di annunciare ancora un nuovo incontro in presenza presso l’Auditorium del PAFF Palazzo Arti Fumetto Friuli di Parco Galvani a Pordenone…ove si trova anche il MIRA, il percorso storico didattico sulla Rosa Antica.

Con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Pordenone-Assessorato alla Cultura e di GEA SpA organizzeremo mercoledì 10 novembre p.v. alle ore 16.45 presso l’Auditorium del pAFF – Palazzo Arti Fumetto Friuli nel Parco Galvani, a Pordenone in viale Dante 33, la presentazione del volume “La verde sorpresa. Guida ai parchi e giardini privati del Friuli Venezia Giulia”, edito nel 2018 da ERPaC.

Presenteranno il libro alcuni degli autori, Umberto Alberini, Giorgia Gemo e Paolo Tomasella, del Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell’ERPaC-Ente Regionale per il Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia con Franca Merluzzi.

A suo tempo il gruppo di lavoro, come indicato nella ‘scheda’ della guida a cura ERPaC,  oltre ai sopra menzionati studiosi era composto anche da Emiliana De Paulis e Francesca Tominz.

Quello che mostra questa interessante Guida è un patrimonio privato di particolare bellezza ed interesse per tutti: i più importanti parchi e giardini storici privati del Friuli Venezia Giulia. Sono luoghi descritti con occhi attenti alle particolarità storiche e botaniche. Il libro fornisce con immediatezza informazioni utili, curiosità e suggestioni: i siti sono presentati con un ricco corredo fotografico e per temi.

Arte e natura rendono suggestivi i cinquanta parchi e giardini storici del Friuli Venezia Giulia descritti in questa Guida.

Per la prima volta, grazie alla collaborazione dei proprietari, si ha una visione che abbraccia un numero cosí significativo di beni privati, cinquanta tra parchi e giardini storici, descritti con informazioni utili, dati e notizie sulle particolarità botaniche e storiche. Con uno sguardo nuovo la guida fa emergere quello che di sorprendente possiamo trovare in questi luoghi, che sono parte del nostro patrimonio culturale, tanto affascinanti quanto poco conosciuti. Una novità è rappresentata dagli itinerari ciclabili che consentono di raggiungere i luoghi utilizzando treno e bicicletta.

Il volume, come sarà raccontato, raccoglie i risultati di un progetto dedicato allo studio del verde storico realizzato dal Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell’ERPaC da diversi anni. Un patrimonio di bellezza davvero significativo che deve essere messo in rete e valorizzato anche sotto il profilo turistico e che è stato salvaguardato nel tempo.

Si tratta di beni paesaggistici e culturali che rappresentano non solo un vanto, ma talvolta anche una scoperta, per l’intera comunità regionale.

L’incontro è aperto a tutti, nel rispetto delle misure antiCovid 19. Dati i posti limitati è consigliata la prenotazione.

Link per ulteriori info:

http://www.ipac.regione.fvg.it/aspx/Progetti.aspx?idCon=346&idAmb=132&idMenu=-1&liv=0&sTem=